Ritorna U’Viecchiu

Published on :

L’edizione di quest’anno sarà dedicata ad Angelo Vassallo

“U viecchiu”: con questo nome, affascinante ed evocativo, si presenta ad Acciaroli – uno dei più bei circondari del Parco del Cilento, sospeso tra colline verdi e fiorite e il blu del mare – un evento carico di suggestione e di rimandi alla storia, ai luoghi, ai profumi e ai sapori di questa terra.

Rinnovabili: approvate sei mozioni bipartisan, ma sul nucleare non si discute

Published on :

Non sappiamo bene se sia l’effetto della tragedia giapponese, dell’insicurezza sul fronte dell’approvvigionamento di petrolio o semplicemente dell’opportunismo, dopo che i sondaggi hanno mostrato la contrarietà della maggior parte degli italiani all’opzione nucleare. In ogni caso, il Senato ha posto all’ordine del giorno il tema delle rinnovabili ed ha approvato sei mozioni per sbloccare la situazione di confusione generata dal decreto legislativo del 3 marzo scorso.

Scandalo Fukushima: veleni, corruzione e omessi controlli

Published on :

Dalla catastrofe di Fukushima e dalla coltre di nebbia (radioattiva e mediatica) che avvolge il disastro che ha messo ko il “nucleare sicuro” made in Japan, emerge ora una inquietante storia di veleni, corruzione e omessi controlli. Al centro del caso, il combustibile che alimenta il terzo reattore della centrale: si chiama Mox, acronimo di “mixed oxide fuel” ed è una pericolosa miscela di uranio e plutonio.

Referendum nucleare europeo

Published on :

La Merkel ha dichiarato che "Più presto la Germania uscirà dal nucleare meglio sarà". La Germania ha 17 reattori che saranno spenti con un anticipo di nove anni, nel 2026 e non più nel 2035 come previsto prima di Fukushima. Nei prossimi tre mesi tutte le centrali tedesche saranno controllate con uno "stress test" e sette reattori saranno spenti per manutenzione e uno definitivamente., altri cinque saranno disattivati in maggio per controlli.

Roma – Manifestazione nazionale 26 Marzo

Published on :

VOTA SI’ AI REFERENDUM PER L’ACQUA BENE COMUNE! SI’ per fermare il nucleare, per la difesa dei beni comuni,dei diritti, della democrazia.

Sabato 26 marzo il popolo dell’acqua ha indetto a Roma una grande manifestazione nazionale per 2 SI’ ai referendum per l’acqua bene comune, per il SI’ per fermare il nucleare, per la difesa dei beni comuni, dei diritti e della democrazia.

Una piazza per l’acqua, una piazza per la vita.