Nell’agricoltura sinergica si considera il suolo come un organismo in grado di rigenerarsi autonomamente e di mantenere e migliorare la propria fertilità, come avviene nei processi naturali, su cui l’uomo non interferisce. Quando il suolo non è lavorato, si crea un equilibrio tra i diversi elementi che trasmette benessere alle piante che vi crescono.

I prodotti ottenuti con questa pratica hanno una diversa qualità, un diverso sapore, una diversa energia e una maggiore resistenza agli agenti che portano malattie; attraverso questo modo di coltivare si pratica un’attività umana sostenibile.

Per diffondere queste conoscenze  l’Associazione per la Campagna Italiana organizza un percorso formativo sull’agricoltura sinergica in 2 incontri:

Eccoli qua

The following two tabs change content below.
Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

Ultimi post di Team Redazionale Mdf (vedi tutti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *