Col cambio di stagione possiamo attivarci anche nel “cambio pelle” grazie ad uno scrub naturale e casalingo da comporre in base alla nostra pelle, risparmiando un bel po’ rispetto a quelli che si trovano in commercio, col vantaggio anche di avere conoscenza della composizione.

GUARDA IL VIDEO QUI

Per prepararlo è importante utilizzare sostanze dalla consistenza granulosa, lievemente abrasive a contatto con la pelle, assieme ad una sostanza cremosa o oleosa, che faciliti l’applicazione. Più i granuli sono piccoli più delicata sarà l’esfoliazione.

Dobbiamo immaginare la pelle come formata da tanti mattoncini di un muretto, uno sopra l’altro a formare una vera e propria barriera molto compatta, che fa da scudo ai tessuti sottostanti. Man mano che si sale noti più imperfezioni, perché i mattoni più in superficie sono stati a contatto con piogge, intemperie, ecc.. Gli strati più superficiali delle pelle sono i mattoncini rovinati, formati da cellule morte che da oggi avranno vita breve dato che spiegheremo come rimuoverle naturalmente.

Il testo integrale è sul blog http://www.autoproduciamo.it o sulla pagina Facebook: Autoproduciamo di Lucia Cuffaro

The following two tabs change content below.
Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *