Un anno del Movimento per la Decrescita Felice: il bilancio all’assemblea dei soci

di Lucia Cuffaro, pres. MDF

Un altro anno è passato. Di condivisione, cuore ed energia, affinché il mondo in cui viviamo possa migliorare, attraverso grandi e piccole azioni.

Fare il bilancio di un anno di Decrescita Felice è sempre emozionante! Ci si sorprende di quante cose si riescano a fare insieme, in armonia e con l’impegno volontario di tutti! Metterle in fila, una dopo l’altra, è come riunire tutti i pezzi di un puzzle: un puzzle meraviglioso in cui ognuno ha messo il suo.

10 anni di Movimento per la Decrescita Felice

Nel 2007, Maurizio Pallante, esperto di riduzione dei consumi e di politiche energetiche, riunì nell’abbazia di Maguzzano (Lonato del Garda) un grup­po di personalità nel campo ecologico conosciute durante gli incontri organizzati in tutta Italia per la presentazione del suo saggio La decrescita felice.

L’obiettivo era di fondare il Mo­vimento per la Decrescita Felice (MDF): una realtà apartitica di pressione pubblica che potesse favorire il ben-essere della cittadinanza, ciò che è a basso impatto ambientale, che non crea sfruttamento sugli esseri viventi e che permette una buona distribuzione del denaro, come i lavori utili, tecnologie pulite per ridurre gli sprechi di risorse, piccole e medie aziende etiche, e tanto altro.

Da quell’incontro sono nati a macchia d’olio circa 20 Circoli territoriali MDF in tutta Italia che operano localmente su base volontaria con l’intento di avvicinare le persone alle idee e pratiche della decrescita attraverso formazione interna, eventi di sensibilizzazione (seminari, laboratori presentazione libri, eco-feste, convegni, collaborazioni con altre realtà, adesione a campagne di pressione, web…) e diffusione di corsi di autoproduzione all’interno del progetto volontario dell’Università del Saper Fare MDF.

A questi si aggiungono i più informali gruppi della Decrescita Felice, le associazioni aderenti a MDF, oltre che vari Gruppi tematici nazionali:

  • Economia e Lavoro
  • Tecnologia
  • Agricoltura
  • Territorio e Insediamenti Urbani
  • Salute
  • Autoproduzione e Rifiuti
Sostieni il Movimento per la Decrescita Felice
Sostieni il Movimento per la Decrescita Felice

Direttivo

Nell’incontro tenutosi a Padova a marzo 2017, l’assemblea nazionale dei soci MDF ha rinnovato la presidenza e il direttivo nazionale. È stata eletta come presidente nazionale l’appassionata ed energica Lucia Cuffaro (precedentemente vice presidente MDF). Maurizio Pallante continua a essere fondatore e presidente onorario di MDF.

È preparata e piena di entusiasmo la nuova squadra che è andata a comporre il direttivo, a partire dal vice presidente Fabio Cimenti, dal segretario Luigi Giorgio e dal tesoriere Gigi Marangon, insieme agli altri membri provenienti dai circoli di tutta Italia: Andrea Pavan (Livenza Tagliamento), Michel Cardito (Brescia), Patty Labbate (Bari), Alessandro Pertosa (Fermo), Giuseppe Lisena (Milano), Gianfranco Di Caro (Verona), Emanuele Piccinno (Roma), Karl Krahmer (Torino), Robert Bernal Carballeda (Terralba).

In supporto al direttivo c’è Alessandro Lauro (Sorrento), responsabile comunicazione e caporedattore del sito www.decrescitafelice.it, ed Elena Tioli, addetto alla comunicazione.

Formazione continua per i Circoli 

Formazione on line gratuita

I primi esperimenti di Webinar di formazione con la possibilità per i circoli di proiettare le lezioni on line con gli esperti in modo da ampliare la platea di ascolto agli esterni e ai simpatizzanti.

Ne sono state organizzate due, grazie all’organizzazione del circolo MDF di Torino.

  • Referendum costituzionale: le ragioni del Si e del No – Maurizio Pallante e Francesco Pallante, professore associato di Diritto costituzionale nell’Università di Torino e coautore con Gustavo Zagrebelsky del libro “Loro diranno, noi diciamo”
  • Analisi dell’enciclica Laudato si’ con Maurizio Pallante, fondatore di MDF

Formazione gratuita su facilitazione e decisioni partecipate in gruppo – Roma 11-12 Novembre 17  

In occasione del Direttivo Nazionale a Roma si è tenuto grazie a Margherita Forgione (psicologa e facilitatrice, PhD in Scienze Psicologiche, Esperta in Neuroscienze e dinamiche di gruppo) un laboratorio gratuito per i soci alla scoperta della facilitazione e degli strumenti e metodi fondamentali da usare con i gruppi (accordi di base, riunioni efficaci e creative, progettazione partecipata). Strumenti che hanno permesso di ascoltare le voci di tutti, includere le diversità, far emergere l’intelligenza collettiva e costruire insieme in modo sostenibile e divertente, mettendo sempre al centro la comunicazione e le relazioni.

Transition training – Antignano 18-19 Novembre 2017

Due giorni di apprendimento esperienziale per imparare e mettere in pratica la transizione. Un evento organizzato dal Gruppo MDF di Alba con i facilitatori di Transition Italia che si è tenuto il 18 e 19 novembre 2017 ad Antignano (ASTI) in Piemonte, per vivere la transizione (o il cambiamento) in modo creativo e giocoso per poter applicare quanto appreso nei contesti specifici come facilitatori.

 

Eventi e attività nazionali del 2017 del Movimento per la Decrescita Felice

Prima festa nazionale della Decrescita a Roma 13-14 maggio 2017 per i 10 anni di MDF

Presso la Città dell’Altra Economia a Roma si è tenuta la festa nazionale della decrescita felice a cui hanno partecipato circa 7.000 persone.

Sessanta eventi gratuiti in due giornate: convegni, seminari, workshop, proiezioni film, laboratori di autoproduzione, mercato contadino e artigianale, spettacoli circensi, danze e musiche, area olistica, yoga e benessere, attività per bambini con i circoli MDF di tutta Italia per festeggiare i 10 anni dalla nascita della Decrescita Felice

Un evento realizzato con il supporto degli attivisti MDF da tutta Italia, dei media partners Radio Cusano Campus, Italia Che Cambia, GreenMe e con il Patrocino del Comune di Roma.

Prima Festa nazionale della Decrescita Felice

II Bike tour della Decrescita – Agosto 2017

Per il secondo anno si è tenuto il Bike tour della Decrescita 2017, un evento ideato da Jean Louis Aillon in collaborazione con Italia che Cambia (referenti e coordinatori per il 2017 Karl Krähmer e Andrea Morandi assieme a tutto il gruppo Bike Tour).

Nel 2017 si è pedalato da Ancona a Siena dal 19 Agosto al 3 Settembre: un viaggio in bici da costa a costa per conoscere persone e luoghi straordinari e parlare di decrescita.

Nelle tappe lungo il percorso sono state valorizzate realtà italiane che, dal basso, si battono per il cambiamento attraverso l’organizzazione di incontri, conferenze, presentazione di libri e workshop sui temi della sostenibilità e della decrescita.

QUI l’articolo di Italia che cambia.

L’edizione 2016 ha invece avuto un totale di 100 pedalatori in totale nel corso dei vari giorni. 700 km di percorso su varie tappe principali: Lecce, Ceglie, Monopoli, Bari, Parco Alta Murgia, Matera, Ginosa, Policoro, Rossano, Cosenza, Rosarno, Messina, Cefalù, Palermo. Conferenza in ogni città, per un coinvolgimento di circa 1000 persone nel tour.

Per il montaggio del video è stato lanciato un Crowdfunding QUI il link.

A breve tutte le info per l’edizione 2018 che partirà da Roma il 31 agosto per arrivare a Napoli.

Convegno MDF e AIEE “Modelli per la valutazione dell’impatto ambientale e macroeconomico delle strategie energetiche” 4 ottobre 2017 – Campidoglio Roma

L’incontro, finalizzato alla promozione del dibattito tra tutte le istituzioni e gli enti interessati a discutere la riduzione delle emissioni di gas serra programmata dall’Unione Europea al 2050, è stato organizzato dal Movimento per la Decrescita Felice e l’Associazione Italiana degli Economisti dell’Energia (AIEE) in Campidoglio con il Patrocinio dell’Assessorato Ambiente del Comune di Roma e la collaborazione come media partner della rivista Quale Energia, del sito Ecquologia.it e di Radio Cusano Campus.

Nella sessione del mattino sono stati presentati dei modelli di simulazione dinamica relativi al futuro utilizzo dell’energia e della riduzione delle emissioni dei gas serra: hanno partecipato Maria Rosa Virdis di ENEA, Unità Studi e Strategie di Roma; Simone D’Alessandro del Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Pisa; Maria Gaeta di RSE Sistemi Energetici di Milano; Federico Pontoni di IEFE, Università Luigi Bocconi di Milano. Inoltre Marco Morosini (Politecnico di Zurigo) ha illustrato la strategia energetica al 2050 che la Svizzera ha approvato con un referendum popolare a maggio del 2017.

La tavola rotonda del pomeriggio, per confrontare i risultati di ogni modello e raccogliere suggerimenti e strategie utili a chi dovrà gestire in Italia il progetto di riduzione della CO2, è stata moderata da Luigi Giorgio ed Emanuele Piccinno del gruppo tematico MDF; hanno partecipato: A. Carettoni (Ministero Ambiente), M. Contaldi (Ispra), I. Faiella (Banca d’Italia), L. Iacoboni (Greenpeace), M. Leonardi (WWF), G. Cicoletti (Elettricità Futura), E. Zanchini (Legambiente). 

 

Agenda della Decrescita 2017

L’agenda della decrescita, proposto da MDF Roma e coordinato da Federico Cenci e Valentina de Prosperis, è stato un progetto di grande successo grazie a cui hanno all’entusiasmo dei circoli e dei gruppi tematici che hanno collaborato e scritto i testi redazionali.

agenda decrescita

Magliette della decrescita felice

Il circolo di Venezia e e quello di Padova hanno assieme realizzato in cotone biologico le magliette MDF con la scritta “Io non accetto lo spreco”.

magliette decrescita

Progetto università del Saper Fare – Autoproduzione

Tra le più note proposte pratiche della Decrescita Felice, c’è l’autoproduzione domestica di beni necessari, ecologici e utili.

Il Saper Fare rappresenta un gesto politico, tanto semplice quanto efficace. Racchiude in sé qualcosa di rivoluzionario, perché si fonda su un insieme di azioni volte a instillare una più forte consapevolezza. Permette di ritrovare la propria individualità, il piacere della manualità, la coscienza ambientale, il recupero delle pratiche tradizionali del passato, tipica dei nonni nelle campagne d’Italia, che la grande distribuzione organizzata ci ha fatto dimenticare.

Si parte da una corretta lettura delle etichette e dalla conoscenza di ciò che nei prodotti commerciali danneggia noi e l’ambiente. E dopo si passa all’autoproduzione: alimenti, cosmetici, saponi, detersivi naturali, prodotti per la cura delle piante e rimedi per la salute, per avere a disposizione tutto ciò che c’è davvero necessario.

Università del Saper Fare Unisf: in 10 anni circa 1.000 laboratori realizzati in tutta Italia

L’obiettivo di questo portale è divenire uno strumento utile per tutti quelli che sono felicemente impegnati a cambiare il loro stile di vita, un luogo di incontro e di confronto sui temi della  decrescita e uno spazio aperto alle idee e ai progetti utili a rafforzare l’alternativa che in tanti stiamo costruendo.

QUI il Manifesto dell’Università del saper fare

pomodorata unisf

 

Comunicazione

Redazione partecipata con i volontari

Sono iniziate le riunioni di redazione che coinvolgeranno tutti i volontari che si occupano di comunicazione: sito web e ufficio stampa Alessandro Lauro, Elena Tioli e Lucia Cuffaro, per la pagina Facebook Francesco Verrigni e Selene Bianco, per il Gruppo Facebook Emanuela Gennuso e Cinthya Costa e per la Newsletter Enza Sola.

Gruppo Facebook nazionale del Movimento Decrescita Felice

23.900 membri, di cui 14.472 membri attivi che si  collegano per visualizzare ed hanno pubblicato post, aggiunto commenti o reazioni. Solo nell’ultimo mese ci sono stati 206 nuovi iscritti, 280 nuovi  post, 1392 commenti, 6892 “mi piace”.

Un buon punto d’incontro per chi già condivide le nostre scelte e vuole confrontare le esperienze, ma anche un invito a conoscerci meglio per chi si avvicina per la prima volta al Movimento.

Sono state proposte  iniziative per boicottare gli usa e getta, approfondito i temi sull’autoproduzione e  sul risparmio energetico. Il clima delle discussioni è generalmente sereno e propositivo,  Inaspettatamente in questo gruppo si trovano riflessioni e prese di posizione che raramente sfociano in dispute sterili. È incoraggiante vedere così tante persone coinvolte in tematiche che auspicano cambiamenti radicali nella propria vita e che spesso ne sono già dei testimoni. Si denota il superamento di posizioni critiche fini a se stesse o del demandare sempre a qualcun altro le soluzioni. Piano piano il cambiamento si diffonde e si consolida. Relazione di Cinthya Costa ed Emanuela Gennuso.

 

Rubriche fisse in Televisione, Giornali e Radio

GIORNALI E RIVISTE

  • Maurizio Pallante: opinionista per vari articoli sul Fatto Quotidiano
  • Alessandro Pertosa: 5r rubrica fissa su Huffington post e testa web In Comune
  • Lucia Cuffaro: dal 2015 a oggi rubriche periodiche e articoli su Yoga Journal, BioEcoGeo, ViviConsapevol
  • Elena Tioli: Terra Nuova

TELEVISIONE

  • Lucia Cuffaro: Rubriche di autoproduzione e decrescita felice

– 2012/2018: rubrica settimanale “Chi fa da sé” con Tiberio Timperi a Unomattina in Famiglia Rai 1

– 2014/2017: ospite in vari programmi della TGR Lazio Rai 3

RADIO

  • Lucia Cuffaro 2016/2017 rubrica fissa su Radio San Marino, Radio Cusano Campus, Radio Città Futura
  • Elena Tioli dal 2017 Radio Città Futura

Bando pubblico per addetto alla comunicazione

Ricerca di un addetto alla comunicazione esperto di grafica, video, social e blog in wordpress, per supportare il direttivo e tutti i volontari della redazione (che ringraziamo per l’immenso e importante lavoro). L’obiettivo è di rendere la comunicazione MDF ancor più efficace e virale.

Dichiarazioni stampa tempestive e gruppo esperti

Non solo comunicati ufficiali, ma anche dichiarazioni stampa tempestive per rispondere ai fatti di cronaca e all’attualità politica.

MDF potrà essere un interlocutore più “pesante” anche attraverso il supporto di un gruppo di esperti:

  • Attualità politica, dichiarazioni teoriche critiche, pepate, ficcanti: Maurizio Pallante e Lucia Cuffaro.
  • Salute: Jean-Louis Aillon e Michel Cardito.
  • Economia e Lavoro: Luigi Giorgio, Emanuele Piccinno e Patty L’Abbate
  • Agricoltura: Andrea Pavan.
  • Lettura etichette, autoproduzione e nuovi stili di vita: Lucia Cuffaro.
  • Tecnologia: Maurizio Pallante, Patty L’Abbate e Alessandro Lauro.
  • Riduzione Rifiuti: Patty L’Abbate e Lucia Cuffaro.
  • Tematiche valoriali: Alessandro Lauro e Fabio Cimenti.
  • Posizioni filosofico-politiche: Alessandro Pertosa

Lancio campagne di pressione

Non solo aderire alle campagne di altre realtà affini, ma anche proporne di nostre per sensibilizzare l’opinione pubblica su temi che ci stanno a cuore. Come nel caso del lancio della campagna d’opinione che ha avuto molto seguito: “NO BlackFriday: oggi scegli il VERDE, che di nero ce n’è già abbastanza!” #GreenFriday #boycottBLACKFRIDAY

 

Nuova veste della newsletter

Grafica rinnovata, più leggibile e curata per la newsletter nazionale.

Nuovo sito web per il Movimento per la Decrescita Felice

Nuova veste del sito www.decrescitafelice.it. Un lavoro coordinato da Alessandro Lauro ed eseguito da Elena Tioli (con supporto di Stefano Zummo e Paolo Farnedi).

 

Sostegno ai Circoli

Bando economico per il sostegno ai circoli sulle attività seguito da Michel Cardito

Vincitori il circolo di Livenza Tagliamento, Gas Savona e circolo di Roma.

Nuovo direttivo

Nuovo assetto del direttivo, per aumentare l’inclusione e la rappresentatività. Da aprile 2017 sono membri del Direttivo nazionale, un rappresentante a circolo o un referente unico per più circoli attigui. Durante le assemblee i soci e delegati, grazie ai lavori di gruppo, possono contribuire a dettare le  linee guida del movimento, le attività e i progetti strategici che saranno attuati nel corso dell’anno

Supporto commercialista gratuito

Il Dott. Stefano Boni, commercialista di MDF nazionale, è disponibile a dare suggerimenti e consigli a circoli già costituiti e gruppi senza costi aggiuntivi su:

  • Redazione dell’atto costitutivo e dello statuto
  • Dichiarazioni fiscali e modello Eas
  • Documentazione da mantenere (es. libro soci, verbali direttivo ecc.)
  • Regimi agevolati
  • Consigli per redazione bilanci sociali annuali
  • Dubbi su pagamenti e contributi
  • Scadenze fiscali.

Assicurazione gratuita

Polizza assicurativa con il CAES –Consorzio Assicurativo Etico Solidale gratuita per tutti i soci di tutti i Circoli d’Italia, estesa ai partecipanti agli eventi dei Circoli. 

 

Nuove Tessere

Per il 2018 si è pensato a una tessera speciale, che ricordasse i primi 10 anni di MDF. Per questo avvenimento sono state create tre versioni. Ogni circolo potrà decidere di stamparne una o tutte e tre in base alle preferenze.

 

Fare rete, con una visione dall’alto

Cercare di instaurare collaborazioni con realtà simili su vari livelli (comitati, associazioni di categoria, istituti di ricerca, testate on line ecc.), che lavorano sui nostri stessi obiettivi, ma sempre con una visione d’insieme anche per non perdere la propria caratterizzazione.

La Rete delle Reti

Dal 2017 MDF è parte della Rete delle Reti. Il referente è Jean-Louis Aillon.

La Rete delle Reti è composta dalle seguenti associazioni

•Associazione per la Decrescita
•Bilanci di Giustizia
• Economia del Bene Comune
• Italia che Cambia
• Movimento per la Decrescita Felice
• Panta Rei
• Rete italiana di Economia Solidale (RES Italia)
• Rete Italiana dei Villaggi Ecologici (RIVE)
• Transition Italia.
• Rete Italiana Co-Housing

Partecipano alla rete come media partner ufficiali:
• • Terra Nuova
• • Italia che Cambia
• • Comune-info

La rete si definisce uno strumento al servizio del cambiamento verso un mondo sostenibile, equo, solidale e felice che ci dia la possibilità di poter agire insieme per far fronte alla ATTUALE crisi sistemica e quindi essere capaci di rispondere in modo coordinato e unitario alla domanda di forte cambiamento che proviene dalla società. E’ stato avviato un percorso comune finalizzato alla creazione di un “ecosistema di soggetti” (in rete) che possa permettere, valorizzando le rispettive vocazioni e sensibilità, di creare sinergie, collaborazioni e poter così raggiungere insieme dei traguardi che sarebbero impensabili per le singole realtà.
• Sinora vi sono stati 5 incontri. Nei primi incontri la rete si è data una propria metodologia, mentre attualmente sta lavorando ad un manifesto comune sulla visione e missione della rete. Prossimamente vi saranno le due prime iniziative pubbliche che vedranno la partecipazione della rete al Festival dell’Altra Velocità in Val di Susa (dal 29 giugno al 1 luglio.e probabilmente anche nel medesimo periodo si svolgerà una Scuola Estiva, dove interverranno le varie realtà rappresentate dalla rete.

Livello politico

Audizioni in Senato o alla Camera come Stackholders su vari progetti di legge su invito a

Lucia Cuffaro, dicembre 2017 – Maurizio Pallante primavera 2017 – Jean Louis-Aillon 2016

 

Rapporti dei circoli di tutta Italia con le istituzioni locali

 

Livello internazionale

 

Bandi internazionali

Partecipazione e redazione di bandi internazionali scritti con associazioni europee che operano con finalità simili a MDF.

 

Eventi internazionali

Partecipazione alle conferenze internazionali sulla Decrescita in varie parti d’Europa con abstract e lezioni specifiche (Venezia, Lipsia, Budapest).

In ipotesi la partecipazione alle prossime conferenze internazionali sulla decrescita:

·         La sesta conferenza internazionale sulla Decrescita per la Sostenibilità Ecologica e l’Equità Sociale ‘Dialogues in turbulent times’ si terrà a Malmö (Swezia), il 21-25 agosto 2018;

·         La prima conferenza Nord-Sud sulla Decrescita ‘Decolonizing the social imaginary’ si terrà a Città del MEssico, 19-21 giugno 2018;

·         Si parlerà infine di decrescita al Parlamento Europeo: ‘Post-growth conference to challenge the economic thinking of EU institutions with influential EU policy-makers’, il 18-19 settembre 2018, al Parlamento Europeo di Bruxelles;

 

Livello accademico

MDF – Università Pisa: sviluppo di modello economico 2 METE

Il Gruppo Economia (coordinato da Luigi Giorgio e da Emanuele Piccinno) ha collaborato con il Prof. Simone D’Alessandro del Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa per lo sviluppo di un modello macro-economico relativo all’Italia che dimostri la possibilità/convenienza di un’economia a crescita bassa o nulla. Una ricerca il cui obiettivo primario sia quello di approfondire alcuni scenari dell’economia italiana sostenibili da un punto di vista ecologico ma appetibili anche da un punto di vista economico, studiando i parametri macro-economici da modificare per raggiungere questo obiettivo e producendo un report dettagliato dei risultati.

Il modello 2METE dell’Università di Pisa, che è stato presentato in Campidoglio a Roma il 4 ottobre, mostra un’analisi del sistema italiano applicando un modello ispirato alla letteratura di macroeconomia ecologica. Il modello si propone di testare, in modo formale, l’efficacia e la coerenza di politiche che permettano di raggiungere nel 2050 una riduzione di emissioni di CO2 superiore all’80% rispetto ai livelli del 1990, come richiesto dall’Unione Europea, e che portino nel contempo a una riduzione delle disuguaglianze, verificandone l’impatto sulle principali variabili macroeconomiche. Sono stati valutati tre scenari: BAU (business as usual), Green Growth (crescita verde) e Degrowth (decrescita). I risultati ottenuti dal modello per i tre scenari da un punto di vista energetico e di emissioni sono in linea fino al 2030 con i target previsti dall’Unione Europea. Preoccupa, invece, la distanza dagli obiettivi di lungo periodo. Per il 2050, infatti, solo lo scenario di Decrescita, rispetto al BAU o al Green Growth, è in grado di raggiungere il target di riduzione delle emissioni, riducendo allo stesso tempo la disoccupazione e la disuguaglianza.

QUI tutti i materiali del convegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *