Si è concluso a Napoli il III Bike Tour della Decrescita Felice, un viaggio “Zero Oil” che ha visto pedalare da Roma Napoli oltre 50 attivisti in bicicletta. Un viaggio per conoscere e far conoscere una diversa mobilità – più lenta, attenta ed ecologica – ma anche un diverso modo di vivere, orientato alla tutela del Bene Comune, al rispetto per l’Ambiente, alla diffusione di una profonda consapevolezza e di stili di vita più sostenibili e felici.

Il tour, organizzato dal Movimento per la Decrescita Felice, associazione volontaria impegnata su tutto il territorio nazionale per una riduzione degli sprechicon la collaborazione di Altri Mondi Bike Tour, uno spettacolo teatrale itinerante su scienza e ambiente, è iniziato venerdì 31 agosto a Roma, presso l’Associazione Ex Lavanderia e si è concluso domenica 9 settembre, a Napoli, presso l’Ex Asilo Filangeri, in mezzo tante tappe: dall’Azienda Agricola Marco Serra che a Velletri produce vino biologico nel rispetto della terra, alla comunità Sikh che nelle campagne pontine si batte contro sfruttamento e caporalato; dai cittadini di Percorsi Cumani che si impegnano per una mobilità sostenibile lungo i Campi Flegrei a piedi, su due ruote e in carrozzella, ai temerari ciclisti napoletani Cicloverdi; dai coraggiosi contadini dell’Orto Sociale Ponticelli alla casa dell’accoglienza di Libera a Castel Volturno; dall’Azienda Agricola Terre Del Sovescio che a Itri semina integrazione e equità sociale, alle Terre di Don Peppe Diana in cui Qualità fa rima con Legalità, qui coltivare la terra significa lottare contro la mafia e produrre cose buone vuol dire prendersi cura del bene comune.

Gli oltre 450 chilometri sono stati teatro di tantissime occasioni di incontri e confronti. In primis con tutti coloro che questo viaggio l’hanno sostenuto dall’inizio: FIAB, Federazione Italiana Amici della Bicicletta; ènostra; l’Alveare che dice Sì!Magnalonga; Arcipelago Scec; Prendi 3 e BCargo. Più che partner veri e propri amici, compagni di viaggio, in linea con tutto ciò che il Movimento della Decrescita Felice da sempre afferma e pratica: la consapevolezza che il cambiamento sia quotidiano e personale e che la rivoluzione più importante sia quella che ha inizio nelle proprie abitudini, negli stili di vita, nei consumi sobri e nel piacere della condivisione.

In un momento in cui di Decrescita Felice in tanti si riempiono la bocca senza conoscerne il significato e la storia, questo viaggio, i suoi partecipanti, i tanti meravigliosi momenti condivisi, i chilometri percorsi, i sorrisi, i messaggi e le parole scambiate, sono semi preziosi di quel nuovo mondo che sta già pedalando, lentamente, ma molto più in fretta di quel che si possa pensare.

 

QUI la pagina Facebook del Bike Tour
QUI la pagina Facebook di Altri Mondi Bike Tour
QUI la pagina Facebook Mdf
QUI il sito Mdf

 



 

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *