Care socie, cari soci,

Nell’avvicinarsi all’anno nuovo ci sembrava giusto celebrare insieme tutti i passi fatti quest’anno e prepararci ad un 2020 pieno di interessanti sfide e novità. Il 2019 è stato un anno intenso per il nostro movimento. 

Forse non siamo stati sempre all’altezza delle nostre e delle vostre aspettative, forse non siamo riusciti a intervenire puntualmente su tutto ciò che avremmo voluto e forse il nostro lavoro non ha raggiunto il numero di persone che vorremmo… ma in un mondo che va veloce e velocemente tutto distrugge, che sembra darci solo brutte notizie, che chiacchiera molto ma cambia poco, noi abbiamo scelto il passo lento della lumaca e la silenziosa operosità dell’ape.

Crediamo nei cambiamenti profondi e collettivi e nel tempo e la cura che questi richiedono, crediamo nelle azioni quotidiane e nella pazienza che necessita un pensiero controcorrente. Crediamo nel faticoso lavoro per la costruzione di un’alternativa più che nell’inseguimento dei sintomi dell’attuale crisi di sistema. Crediamo di poter essere semi, radici e polline del mondo di domani e di star lavorando per creare un suolo e una stagione adatta a questa crescita. Crediamo nella diversità. Siamo consapevoli di essere parte di un cambiamento complesso, sappiamo che intorno a noi si stanno muovendo altri attori di questo cambiamento e non abbiamo la pretesa di fare tutto da soli. Abbiamo tanti importanti punti di forza che meritano di essere condivisi  e messi a disposizione, ma allo stesso tempo siamo consapevoli che possiamo imparare tanto, gioiamo dei successi di chi sta al nostro fianco e non abbiamo paura di farci arricchire da queste esperienze.

Sono passati sette mesi dall’Assemblea di Aprile 2019, ed è con questo spirito che abbiamo lavorato e abbiamo accettato le sfide che l’Assemblea ci ha posto davanti.

Una parte dei frutti di questo lavoro è già a disposizione del movimento, un’altra parte la vedremo giungere a maturazione nei prossimi mesi e anni. 

Ci sembrava importante approfittare di questo periodo di bilanci e di preparazione al nuovo anno per fare un breve riepilogo di  tutta la strada fatta fin qui in questi pochi mesi. Che questo sia l’augurio per un 2020 felicemente decrescente!

-Tutto è iniziato con la partecipatissima Assemblea 2019 a Brescia che ha dato inizio ad una lunga serie cambiamenti: si è approvato l’impianto del nuovo statuto,  è stato eletto il nuovo Direttivo e, per la prima volta, MDF ha deciso di eleggere due co-Presidenti. Abbiamo inoltre iniziato a parlare di Visione e Missione di MDF, una riflessione che certamente vedrà coinvolti i soci e le socie nel prossimo anno.(LINK)

assemblea brescia decrescita felice

– Simbolo di questi cambiamenti è certamente stato l’approvazione del Nuovo Logo MDF, 

che ha visto finalmente la luce a Dicembre dopo un intenso lavoro di rifinitura (grazie a Sebastiano). Durante il prossimo anno verranno rese disponibili le grafiche per i circoli e verrà iniziato il rinnovamento grafico del sito e dei materiali.

– Nel frattempo, un gruppo di soci del movimento sta lavorando assiduamente alla versione finale del Nuovo Statuto MDF, la bozza definitiva verrà inviata ai circoli nelle prossime settimane per raccogliere gli ultimi contributi e osservazioni e verrà definitivamente posta in approvazione all’Assemblea 2020.   Non si può certo dire che sia stato un lavoro facile, è stato difficile coniugare i nostri ideali alla burocrazia, ma siamo contenti del risultato e crediamo potrà segnare un momento positivo nella storia del movimento. Per rendere il cambiamento più fluido possibile, dal prossimo anno verrà creato un gruppo di lavoro per aiutare tutti i circoli esistenti nella transizione verso il nuovo statuto.

Crediamo che questo cambiamento potrà portare a nuova partecipazione e renderà più semplice la creazione di Gruppi locali e Circoli Territoriali. Per poter accogliere queste nuove richieste verrà potenziato il gruppo a supporto di Circoli e Gruppi.  

È già attivo da Dicembre il Tesseramento unico 2020, con il quale tutti i soci e le socie possono tesserarsi direttamente sul sito di MDF. Questo ci permetterà di avere un registro dei soci chiaro, di garantire un flusso di informazioni più capillare e coinvolgente e renderà più semplice la raccolta delle quote associative. (LINK)

 – Quest’anno ci siamo inoltre lanciati in una nuova impresa che si è da poco realizzata. Come Movimento per la Decrescita Felice abbiamo deciso di tradurre e pubblicare la versione italiana di Decoupling Debunked. Abbiamo deciso di intitolare questo lavoro  “Il Mito Della Crescita Verde – Perché non è possibile disaccoppiare la crescita economica dalla crescita dell’impatto ambientale: prove e argomentazioni”. È stato per noi un piacere e un onore portare a termine questo progetto. Crediamo sia il primo passo verso una auto-formazione collettiva necessaria all’elaborazione di un immaginario nuovo.

– Prosegue il lavoro dei Gruppi Tematici MDF. In particolare nel 2019 il Gruppo di Lavoro Economia ha presentato i progressi sul tema Occupazione e Lavoro  e la seconda versione del lavoro 2METE in collaborazione con l’Università di Pisa (LINK). 

invece, la  Rete Sostenibilità e Salute nata dal gruppo Decrescita e Salute, ha recentemente pubblicato un lavoro collettivo dal titolo “Un nuovo mo(n)do di fare salute” con un intero capitolo dedicato a Decrescita e Salute (LINK).

– Non sono mancati i grandi eventi e le grandi occasioni per stare insieme. 

A Settembre a Roma si è tenuta la seconda Festa Nazionale della Decrescita (LINK) che ha visto una grande partecipazione del movimento e della cittadinanza, con un alto livello dei contenuti ma anche una grande attenzione alla convivialità e alla cura delle persone.

A Maggio invece è partito l’immancabile  Bike Tour 2019 (LINK) che ha attraversato il nord-Italia da Susa a Savona e si è concluso con la partecipazione nazionale all’Intenational Degrowth Day il 1°Giugno.

Una grande attenzione è stata dedicata alla partecipazione e al lancio di  Campagne di Comunicazione. In particolare ricordiamo la campagna “stop usa e getta” con Zero Waste e Italia Che Cambia, la campagna “no black friday” (LINK) e l’adesione al documentario “legno vivo” (LINK).

– Il 2019 è stato un anno importante per quanto riguarda le collaborazioni e le sinergie. 

Si è solidificata la collaborazione di MDF nel progetto Rete delle Reti con l’approvazione del Manifesto e con l’organizzazione a Settembre della Scuola “Quale sostenibilità per quale comunità?” (LINK) conclusasi in concomitanza della Festa Nazionale della Decrescita Felice e della Giornata delle Comunità Sostenibili 2019 (LINK)

Prosegue inoltre la collaborazione con il movimento Degrowth internazionale (LINK).

– La lotta per il clima è stata sicuramente una delle novità più interessanti di quest’anno e come MDF non siamo rimasti indietro. Abbiamo deciso di aderire a ogni marcia per il clima e di favorire a livello locale il dialogo con Fridays For Future ed Extinction Rebellion. Inoltre continuiamo a portare il nostro punto di vista nel dibattito sul clima. (LINK)

Infine, siamo molto fieri della capacità e della voglia del movimento e dei soci di mettersi sempre in discussione e in riflessione. In questo 2019 grandi tematiche hanno coinvolto il movimento e di certo vorremmo trovare il modo per dare spazio e tempo collettivi a riflessioni come quelle sul Potere, sul Genere, sull’azione politica, dell’azione trasformativa, sul come supportare l’emergere di professionalità decrescenti… solo per citarne alcune.

Possiamo dire che con il passo lento della lumaca e la silenziosa operosità dell’ape di strada ne abbiamo fatta, e di certo ne faremo ancora.

Buon 2020 a tutte e tutti!  Con l’augurio di essere semi, radici e polline del cambiamento!

Michel Cardito

a nome della Presidenza e del Direttivo MDF

 

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *