Sabato 18 gennaio 2020, ore 19.00, presso la Sala Convegni della Città dell’Altra Economia, largo Dino Friusullo Roma (Metro B Piramide) avrà luogo l’eventoInter-Essere, un dibattito sull’Ecologia, il Benessere e sul percorso personale che siamo chiamati a fare per risvegliare la nostra umanità, ed essere ospiti degni e felici di questo Pianeta 

“Segavano i rami sui quali erano seduti. E si scambiavano a gran voce le loro esperienze, di come segare più in fretta. E precipitarono con uno schianto. E quelli che li videro, scossero la testa e continuarono a segare”, le parole più che mai attuali di Bertold Brecht ci ricordano, semmai ce ne fosse ancora bisogno, quanto sia deleterio l’attuale modello economico e sociale, basato sull’ideale di una crescita illimitata e condizionato dall’unico imperativo dell’avere. In questa società l’essere umano sembra aver dimenticato l’obiettivo del vivere bene, nel rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente. Con tutto ciò che ne consegue.

Le attuali crisi climatiche, ambientali economiche e sociali ci pongono davanti a un bivio. È tempo di cambiare. Per farlo occorre innanzitutto mettere in discussione il nostro stile di vita. Ristabilire un nuovo equilibrio con noi stessi, e una nuova relazione con i nostri simili, con gli altri esseri viventi e gli ecosistemi di cui facciamo parte è l’unico modo efficace per cambiare le cose.

Di tutto ciò si parlerà sabato 18 gennaio 2020 alle ore 19.00, presso la Sala Convegni della Città dell’Altra Economia, largo Dino Frisullo Roma (Metro B Piramide) durante il convegno “Inter-essere”, un dibattito sull’Ecologia, il Benessere e sul percorso personale che siamo chiamati a fare per risvegliare la nostra umanità, ed essere ospiti degni e felici di questo Pianeta.

L’evento è organizzato dal Movimento per la Decrescita Felice Roma e il PURO, Permacultura a Roma, in collaborazione con la Città dell’Altra Economia – CAE e il CIMI – Centro Italiano Medicina Integrata.

Intervengono:

Vittorio Curtarello e Antonio Caprioli, Movimento per la Decrescita Felice di Roma

La relazione che esiste tra la natura e la società che la abita in un approccio di ecologia integrale. Le scelte di minor impatto ambientale declinate attraverso gli stili alimentari riescono ad avere effetti sia sull’ecosistema Natura che sull’individuo singolo. L’attenzione alla relazione che l’individuo può avere con se stesso sul piano spirituale sviluppa specifiche abilità che portano benefici sia alla Natura che alla società.

Michel Cardito, co-pres. MDF e Rete sostenibilità e salute

La crescita economica avrebbe dovuto portare ad un aumento del benessere. Invece ha portato ad una visione riduzionista e quantitativa della salute e della malattia e ad l’influenza negativa sui determinanti ambientali, sociali e individuali di salute. Quali sono le alternative possibili?

Dott. Gianni Marotta, fondatore CIMI – Centro Italiano Medicina Integrata

Conoscenza e pratica della Medicina Integrata e di attività utili alla preservazione dell’Ambiente e della Qualità di vita.

Lucilla Pezzetta, Annamaria Virgili ed Elisabetta Giardina, Centro di Permacultura Urbana di Roma

Presentazione del progetto PURO di permacultura urbana di Roma.

Annamaria Virgilio e la sua esperienza nel cercare di integrare permacultura e agricoltura naturale in un percorso di scollocamento e cambiamento di vita verso uno stile più armonico e rispettoso della persona e del Pianeta.

Saverio Inti Carrara e Riccardo Razionale, CSA Semi di Comunità

Presentazione della prima cooperativa agricola sostenuta dalla comunità di Roma, dove i soci lavoratori ed i fruitori condividono rischi e benefici di produzione, prefinanziando e programmando insieme la produzione di verdure bio, uscendo dal mercato e riducendo gli sprechi, così da ridurre ed abbattere i costi del biologico garantendo uno stipendio equo ai lavoratori.

Modera Lucia Cuffaro, co-presidente MDF e scrittrice

L’ingresso libero è libero con prenotazioni consigliata a: decrescitafelice.roma@gmail.com.

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *