2017: il riscaldamento prosegue senza sosta

Published on :

La rituale disamina della stima delle temperature medie globali dell’anno appena terminato mediante l’analisi dei dati grezzi e grigliati NCEP/NCAR mostra come il 2017 non abbia battuto il record stabilito un anno fa dal 2016, ma ci sia andato comunque molto vicino. Infatti, nella classifica degli anni più caldi, il 2017 si colloca al secondo posto, sopra […]

Cop 23: ancora una volta, se ne riparla la prossima volta

Published on :

Era il 1992 quando con la nascita della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, per la prima volta i grandi del Pianeta si sono trovati per discutere di riscaldamento globale. Sono passati 25 anni e ad oggi si continua ancora a… parlare. Parole, parole, parole. E poco più. La questione climatica è ancora […]

L’impatto ambientale di una pagnotta di pane

Published on :

Claudia Grisanti, giornalista Più della metà dell’impatto ambientale del pane è dovuto alla coltivazione del grano. Un team dell’università di Sheffield ha studiato l’intero ciclo di produzione nel Regno Unito di una pagnotta integrale da ottocento grammi. Liam Goucher e colleghi hanno considerato la coltivazione del grano, a partire dalla preparazione del terreno fino al […]

A quando l’onda verde? Appello

Published on :

di Alex Zanotelli Sono già trascorsi sei mesi dal vertice sul clima di Parigi (Cop21), nel quale i potenti del mondo si erano accordati di tenere la temperatura del pianeta sotto un grado e mezzo per evitare il disastro ecologico. L’accordo raggiunto era stato osannato come “l’accordo del secolo”. Il 22 aprile, con una solenne […]

Guerra e clima

Published on :

di Silvia Ribeiro * Fino all’11 di dicembre si riunisce a Parigi la ventunesima Conferenza delle Parti (Cop21) della Convenzione quadro delle Nazioni unite sui cambiamenti climatici (Unfccc), nella quale si annuncia un nuovo accordo globale per combattere [il cambiamento climatico]. In un altro articolo spiego che non è questo che in realtà accadrà (Crónica de un desastre climático […]

Clima: per Australia target riduzione Co2 troppo modesto

Published on :

Un obiettivo, per la riduzione delle emissioni di Co2 al 2030, decisamente modesto rispetto alla maggior parte delle altre economie avanzate. Ad annunciarlo, il primo ministro Tony Abbott: entro il 2030 l’Australia ridurrà le emissioni di carbonio dal 26 al 28% rispetto ai livelli del 2005. Insomma, l’Australia fa peggio dell’Europa, ma meglio di Giappone, […]