Di Lucia Cuffaro

Molti deodoranti in commercio non solo coprono i cattivi odori corporei ma creano anche un tappo che impedisce al sudore di fuoriuscire. Uno di questi composti è il cloridrato di alluminio, per il quale sono stati ipotizzati un alto grado di irritazione e tossicità, tanto che l’Agenzia francese per la sicurezza dei prodotti sanitari ha posto il limite di alluminio allo 0,6%, anche se sono ancora venduti prodotti che superano abbondantemente questa percentuale. Ma per sentirsi freschi e protetti dai cattivi odori è possibile autoprodurre un deodorante naturale, con una delicata profumazione.

Deodorante fatto in casa

  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di amido di mais o fecola di patate
  • 15 gocce di tea tree oil

Versiamo in un barattolo di vetro il bicarbonato di sodio, indicato per le sue proprietà di eliminazione degli odori. Poi l’amido di mais, dal potere assorbente.

Per aumentare il potere antibatterico ed astringente, aggiungiamo 15 gocce di olio essenziale di tra tree. Ne basta meno di mezzo cucchiaino per ascella.

Si conserva per tre mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *