Mentre a Dubai la COP28 fatica a portare a dei risultati decisivi per fermare la crisi climatica – sarebbe fondamentale lo facesse ma ci sarà davvero il coraggio ad andare oltre fossili e crescita economica in una conferenza sul clima guidata da un petroliere? – noi guardiamo oltre e diffondiamo questa raccolta fondi per realizzare un festival sulla decrescita l’estate prossima in Italia. Come MDF abbiamo deciso di contribuire, fallo anche tu!

“Oggi siamo entusiasti di condividere con voi qualcosa di veramente speciale: un progetto che non solo ci sta a cuore, ma che contribuisce a  promuovere un mondo più equo, sostenibile e giusto attraverso un’educazione non formale e convivialità. Stiamo parlando di Alt Shift 2024, un festival della decrescita unico nel suo genere e che ora ha bisogno del vostro sostegno per realizzare la prossima edizione.

Che cos’è Alt Shift?
Alt Shift è più di un semplice festival: è un movimento. Organizzato da Shift Slow, un’organizzazione guidata da giovani appassionati di decrescita, Alt Shift è un evento annuale che riunisce menti creative per esplorare strategie eco-sociali e culture della post-crescita. È un festival in cui l’apprendimento, la condivisione e la creazione di comunità vanno di pari passo con il divertimento e il coinvolgimento emotivo.

Il viaggio fino ad oggi
Nel corso delle ultime edizioni, Alt Shift è sbocciato in una comunità vibrante. Situato nella cornice serena dei boschi austriaci, il festival è stato uno spazio per l’apprendimento sperimentale e ludico, con laboratori, concerti, spettacoli teatrali, mostre d’arte e molto altro ancora. È un luogo dove fioriscono idee e si creano connessioni, il tutto nello spirito di costruire un futuro anti-capitalista.

La visione di Alt Shift 2024
La prossima edizione di Alt Shift vuole avere un impatto ancora maggiore. L’attenzione si concentra sulla costruzione di alleanze al di là del movimento per la decrescita, integrando prospettive diverse provenienti da movimenti eco-socialisti, di giustizia sociale e altri movimenti alleati. È qui che abbiamo bisogno del vostro aiuto. Per rendere Alt Shift 2024 un’esplosione di idee e un evento veramente inclusivo e condivisibile, dobbiamo prima superare alcuni ostacoli finanziari e abbiamo bisogno di sostegno!

**Perché il crowdfunding?
Per migliorare l’accessibilità e la qualità del festival, abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding con l’obiettivo di raccogliere 5.000 euro entro la fine di dicembre 2023. Questi fondi sono fondamentali per compensare equamente i facilitatori di workshops provenienti da diversi movimenti e per coprire i costi del festival per i partecipanti provenienti da comunità emarginate. Ogni contributo ci porta un passo più vicino a un festival non solo arricchente, ma anche inclusivo e diversificato.

Come potete aiutarci

1. Donazioni: Qualsiasi cifra tu possa contribuire alla nostra pagina di crowdfunding farà una differenza significativa.
2. Diffondi la voce: Condividi la nostra campagna con la tua rete. Ogni condivisione è importante!
3. Siamo lieti di ricevere i vostri suggerimenti per migliorare il nostro progetto

L’impatto del vostro sostegno
Il vostro sostegno non si limita a finanziare un festival; si tratta di alimentare una rivoluzione. Si tratta di creare uno spazio in cui voci diverse si uniscono per dare forma a un futuro che valorizzi la rigenerazione, la giustizia eco-sociale e l’inclusione. Sostenendo Alt Shift, diventate parte integrante di questo viaggio di trasformazione.

Alt Shift 2024 è più di un semplice evento: è un faro di speranza e una testimonianza del potere della comunità. Si tratta di co-creare un futuro in cui tutti noi prosperiamo in armonia con la natura e gli altri. Quindi, uniamoci per trasformare questa visione in realtà. Visitate la nostra pagina di crowdfunding [qui] (https://wemakeit.com/projects/altshift-a-degrowth-festival) e unitevi a noi in questo emozionante viaggio verso un domani sostenibile e giusto.

– organizzatrici di Alt Shift”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *