I tempi che stiamo vivendo sono difficili, ma anche se siamo in casa le nostre idee non si fermano e volano fuori dalla finestra. Crediamo che sia, nonostante tutta la tristezza di non poterci abbracciare, anche un momento in cui più che mai portare avanti le nostre riflessioni. Come direttivo nazionale abbiamo messo a punto un ciclo di incontri per le prossime settimane.

Eccoci quindi pronti ed entusiasti per I Dialoghi della Decrescita Felice – Idee in Libertà, una piccola sfida e sperimentazione collettiva: tecnica, intellettuale e, soprattutto, immaginativa, di nuovi mondi del Movimento per la Decrescita Felice.

Dove? Su Zoom. Ogni Dialogo avrà un link e una password propria che potrete trovare qui, sulla Pagina Fb di Mdf oppure sul canale Telegram (cliccando qui) 

Se non avete ancora utilizzato questo strumento, aprite il link un po’ prima sul computer e seguite le istruzioni per scaricare il programma.Lo strumento permette anche di interagire. Per una buona riuscita dell’incontro vi preghiamo di tenere spenti i vostri microfoni quando non state intervenendo.

Se avete problemi con lo strumento contattateci sulla nostra email: info@decrescitafelice.it

 

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

21 maggio 2020 ore 18.00

Economia solidale e trasformativa

Con Riccardo Troisi si parlerà dei nuovi modelli di rigenerazione sociale ed ecologica dei territori.

Stimolare il cambiamento, promuovere la trasformazione, intraprendere transizioni, perseguire un post capitalismo, promuovere il pensiero della decrescita, individuare e tutelare beni comuni, per tutti tutto, formazione diffusa e continua (secondo metodi innovativi di pedagogia e educazione), sovranità e rispetto per ogni etnia e ogni comunità, alimentare senza sosta comunità resistenti, far evolvere forme alternative di cittadinanza e di politica, approccio fortemente critico alla attuale società dei consumi, parità assoluta tra uomini e donne e tra i diversi sessi.

RICCARDO TROISI è economista, ricercatore su tematiche legate all’economia sociale e solidale. Collabora stabilmente con il centro di ricerca Fairwatch ed è docente di economia solidale presso l’Università Cooperativa di Colombia. Collabora con diversi dipartimenti universitari in Italia ed in America Latina e con diversi istituti di ricerca economica internazionale. Presidente l’Associazione di ReOrient Onlus. Attualmente nel gruppo di coordinamento del Forum Italiano delle Economie Trasformative e socio fondatore della Ries (Rete italiana Economia solidale). Partecipa attivamente al gruppo di contatto della Ress Roma ( Rete dell’economia sociale e solidale romana). Tra i fondatori e redattore del quotidiano web Comune-info comune-info.net

dialoghi decrescita Troisi

Per collegarsi alla piattaforma Zoom:

https://zoom.us/j/93693641562?pwd=Vm1MQi9KVGZORGIrWXQ2Z1hUd1Y4Zz09

Meeting ID: 936 9364 1562

Password: 541118

 

 

I DIALOGHI PRECEDENTI

Giovedì 2 aprile alle ore 18.00

Il Mito della Crescita Verde

I traduttori del report ne presenteranno i principali contenuti.

ConKarl Krähmer e Michel Cardito, membri del gruppo di traduzione, introdurranno la serata con una presentazione del documento, seguirà discussione aperta.

Per iniziare questo ciclo di incontri virtuali abbiamo deciso di proporvi la presentazione del report “il Mito della Crescita Verde” recentemente tradotto e pubblicato in Italia grazie a MDF. Lo studio è stato pubblicato in lingua inglese l’8 Luglio 2019 e si prefigge il dichiarato scopo di rispondere alla domanda: “È possibile godere dei benefici della crescita economica e raggiungere allo stesso tempo la sostenibilità ambientale?”.

Giovedì 16 aprile alle ore 18.00

Autosufficienza, resilienza e decrescita felice

con Lucia Cuffaro e Elena Tioli

Che cos’è la decrescita felice? E perché farne parte ci rende felici?

La decrescita felice non è rinuncia, sacrificio o regressione, anzi! E’ l’unica forma di evoluzione incentrata sul benessere dell’uomo e del Pianeta, piuttosto che sul profitto di pochi. Un nuovo e propositivo paradigma culturale che nasce dalla critica a un sistema consumistico devastante e oramai anacronistico. La società in cui viviamo si regge sul concetto di iper-produzione e creazione di bisogno d’acquisto nei cittadini-consumatori affinché il cosiddetto PIL di una Nazione possa crescere all’infinito. La massiccia produzioni di rifiuti, i continui sprechi e il depauperamento delle risorse naturali sono la diretta conseguenza di questo sistema malato e sempre più perdente, come dimostrato anche dalla crisi che stiamo vivendo.

Stili di vita a basso impatto ambientale, che non creino sfruttamento sugli esseri viventi e che permettano una buona distribuzione del denaro, come i green jobs, le tecnologie pulite per ridurre gli sprechi di risorse, le piccole e medie aziende del biologico, impegnate a custodire il territorio e a creare economie virtuose, e ancora: autoproduzione e autosufficienza… parleremo di questo e di molto altro, di tutto ciò che possiamo fare per affrontare i grandi cambiamenti in atto ed essere davvero resilienti e felici.

Giovedì 7 Maggio ore 18:00 e Sabato 9 Maggio ore 10:30

Qualcosa è cambiato. Cosa possiamo cambiare?

Con il Direttivo Mdf ci confronteremo su che cosa possiamo imparare dalla crisi attuale per la decrescita.

Niente sarà più come prima. Con il Coronavirus e con la gestione dell’emergenza si sta delineando un futuro quanto mai diverso dalla nostra vita precedente. I grandi cambiamenti in atto meritano un confronto e una discussione aperta e approfondita: dove stiamo andando? Con che mezzi? Cosa vorremo lasciare a chi viene dopo di noi?