Sorry, this entry is only available in Italian.

3 thoughts on “(Italiano) Vacanze sotto l’albero, d’ulivo”

  1. Finalmente un commento di chiarimento su un tema così complesso e controverso come la crisi dell’olivicoltura salentina. Spero che presto la situazione si chiarisca ulteriormente nella direzione multifattoriale suggerita dall’intervento. D’altronde, anch’io sono nato in mezzo agli ulivi (Calabria) e mi risulta perfino difficile pensare che basti così poco ad annientare alberi così poderosi e quasi eterni, che perfino dopo gli incendi più devastanti riescono a ributtare e a diventare forti come prima nel giro di qualche anno. Questo l’ho visto coi miei occhi, non sono solo parole. Un saluto a tutti

  2. ABBATTUTO L’ALBERO AFFETTO DA XYLELLA CHE NON DISSECCAVA…chiamato lo “scomodo testimone” perchè avvalorava la tesi secondo cui il disseccamento rapido dell’ulivo (CODIRO) non è causato (solo) dalla Xylella.

    L’albero che si manteneva in rigogliosa vegetazione apparteneva alla varietà “Ogliarola” ,quella che secondo i “ricercatori” di Bari sarebbe dovuta seccare in 6 mesi , 2 anni fa!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *